cantina martinelli mezzocorona

Cantina Martinelli: la perfetta deviazione

#inaspettata

Ah, l’estate, ve la ricordate?
E quella sensazione dolce e amara allo stesso tempo della fine di una vacanza?
C’è una canzone che fa: “il ritorno porta addosso mal di testa e mal d’anima”.
Beh, noi la scorsa estate abbiamo cercato di debellarlo finendo per caso in una maestosa cantina ai piedi delle Dolomiti. Abbiamo così conosciuto il gruppo di giovanissimi vignaioli e cantinieri che con passione e tenacia ha recuperato una “cantina imperiale”: la Cantina Martinelli.

Voglia di tornare a casa ne abbiamo?

Agosto 2021: siamo io, il mio ragazzo Emanuele, detto Meme, e nessuna voglia di tornare a casa dalla montagna. Apriamo Google Maps e cerchiamo “cantine”, così, alla cieca, perché la mia parola chiave è sempre e comunque “vino“. Quello che intendiamo in realtà è: una degustazione di venerdì pomeriggio, ad Agosto, che non ci faccia deviare troppo dall’autostrada del Brennero. Più che una richiesta, una sfida!

Ci fermiamo sulla prima che Google ci consiglia, leggiamo commenti positivi, chiamiamo per accertarci che la struttura fosse aperta: “Certo, venite anche ora: ci sono!” Fortuna rara, specie in tempi di pandemia. Certo è che eravamo in Trentino, ma la voce al telefono sembrava risponderci da Trastevere…

Ancor più incuriositi e sorpresi, approdiamo a Mezzocorona (TN) in una location spettacolare: una tenuta collocata sotto una parete rocciosa, a strapiombo, in mezzo ai filari di vigne a perdita d’occhio.

cantina martinelli mezzocorona

5 generazioni di Martinelli

La Cantina Martinelli si trova all’interno di un complesso di antiche case nate come maso intorno alla metà del ‘400, circondato da vigneti e sovrastato dalla parete del monte.

Nei secoli, nomi importanti si sono succeduti come proprietari, tra cui esploratori partiti per mappare il mondo. In generale, la storia della cantina e dell’azienda trasuda di un passato glorioso che ha visto passare anche gli ufficiali dell’impero asburgico! Nonostante ciò, nulla alla Cantina Martinelli oggi dà un senso di austerità, e questo grazie alla svolta degli ultimi dieci anni e ai due fratelli che ora la dirigono: Giulio e Andrea Martinelli. La quinta generazione di Martinelli.

Era loro l’accento romanaccio al telefono! Andrea ci accoglie e ci fa fare il tour del fienile e della cantina spiegandoci con passione tutti i passaggi della botte alla boglia. Trattandosi di un’attività familiare non ci sono segreti misteriosi, tutti gli strumenti sono sotto i nostri occhi.

Andrea Martinelli ci parla come fossimo amici in visita e ci racconta di come lui e il fratello siano partiti da Roma dopo aver studiato in giro per il mondo e poi, quasi per caso, si siano cimentati in questa impresa. Il padre aveva ereditato la cantina da uno zio, ma la produzione era rimasta a livello familiare e ciascuno aveva intrapreso altre strade professionali. Prima Andrea, agronomo, e poi Giulio, ingegnere, si sono rimboccati le maniche per rivalutare un gioiello abbandonato dal 1860 (!) ripristinandone la struttura e facendo un enorme lavoro di selezione della produzione.

cantina martinelli mezzocorona

Un bicchiere di Teroldego, la felicità

Mentre ascoltiamo rapiti questo lungo e prezioso racconto, un gruppo di turisti tedeschi provati dal caldo viene accolto con la stessa accoglienza riservata a noi. Non ci resta che sederci al fresco, sotto il porticato, su vecchi pezzi di botte che ora sono panche, appoggiati a tavoli composti da ruote chiodate di trattori in disuso. Iniziamo ad assaggiare vini classici, quanto innovativi e ci conquistano tutti, dal primo all’ultimo.

La Cantina Martinelli é una cantina con un’eredità importante alle spalle, ma il progetto di questi nostri coetanei, impregnato di contaminazioni estere, lo rende un posto unico per bere un bicchiere di Teroldego rotaliano, specie in un assolato pomeriggio di fine estate.

Il perfetto antidoto alla nostalgia da rientro – magari anche solo da un weekend! – e una nuova tappa fissa nei nostri prossimi viaggi sulla Brennero, sicuri che questa cantina riserverà alle nostre (e alle vostre) papille altrettante soddisfazioni anche in futuro.

cantinaa martinelli mezzocorona

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Lasciaci un commento e seguici sui social!

Immagine predefinita
Maria Biagi
Articoli: 3

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.