pumpkin muffins homemade

Muffin alla zucca: il simbolo della mia adolescenza

#giovanili

Amo l’autunno. Amo il profumo nell’aria, quello dei primi freddi mattutini. Amo riprendere le mie sciarpone dall’armadio, vestirmi a strati, guardare le foglie che passano dal verde al rosso. Amo Halloween e le serate passate accucciandomi sul divano con una bevanda calda, circondata dalle candele. Ma sopra ogni cosa, amo il cibo a base di zucca!

Infatti, a pensarci bene, tutti i miei ricordi autunnali sono legati a qualcosa con la zucca.

Liceo = muffin alla zucca

Una scena in particolare domina su tutto: l’immagine di me a casa della mia migliore amica, seduta nel suo soggiorno con il resto della nostra comitiva dei tempi del liceo, a parlare, spettegolare, ridere e scherzare con una busta di muffin alla zucca al centro del tavolo. Se ci ripenso, mi sento ancora lì.

Poi, non è che siano propriamente dei muffin all’americana, sono più dei tortini. La consistenza è simile a quella del banana bread, le banane sono sostituite dalla purea di zucca e arricchite di gocce di cioccolato. Una classica torta di zucca, che però ha il cioccolato come fosse un biscotto, ecco. Il migliore peccato di gola che ci si possa concedere in questa stagione!

muffin alla zucca

Come i muffin alla zucca sono diventati un simbolo della nostra amicizia

Si tratta di un ricordo davvero speciale perché è uno di quelli che vorresti portare sempre con te, ti fanno ripensare a quanto fossi giovane, pieno di sogni e assolutamente inconsapevole di quanto quei momenti fossero preziosi ed irripetibili.

Non so quanti ne abbiamo mangiati ogni volta che restavamo a dormire una a casa dell’altra. Avevamo ottenuto la ricetta da una delle mamme e pregato tutte le altre di seguirla e sfornare muffin alla zucca a volontà. Ce li portavamo dietro in gita, nel tragitto tra casa e scuola, era il nostro cibo preferito e, soprattutto, era proprio intimamente nostro, un simbolo della nostra amicizia. Alcune di questi rapporti sono cresciuti, si sono evoluti, altri si sono persi, ma i muffin alla zucca restano legati a quella bolla di perfezione infrangibile. A quel periodo in cui, di qualunque cosa avessi bisogno, le mie amiche erano lì pronte a consolarmi con un muffin alla zucca sempre pronto.

Le zucche turche sono verdi

Da quando mi sono trasferita ad Istanbul la situazione autunno e zucche si è fatta un po’ più complicata. Innanzitutto: non ho a disposizione il mio purè di zucca in scatola per fare questa ricetta. Il caso ha voluto che fossi un expat proprio insieme ad una di quelle amiche di vecchia data, con cui anno dopo anno abbiamo cercato di trovare una soluzione a questo problema.

Innanzitutto, le zucche in Turchia sono così grosse che Cenerentola può cavalcarsele da sola per andare al ballo! Così, non è il caso di comprarne una intera, la gente va al mercato e se le fa tagliare in grosse fette comprandone solo una parte – certo è che io, ovviamente, non so mai quanta comprarne. La consistenza è molto più dura e spessa di una piccola zucca dolce americana, e quindi non so mai per quanto cuocerla. Infine, con mia enorme sorpresa, le zucche in Turchia SONO VERDI. Non arancioni, verdi!

Dopo molte stagioni di tentativi sono finalmente riuscita a trovare la chiave e da quel momento sono tornata a godermi l’autunno come facevo quando ero negli Stati Uniti. Anzi, sono molto fiera di me perché riesco ad utilizzare le zucche turche per le mie ricette e dedico interi fine settimana alla realizzazione della mia purea di zucca fatta in casa.

Ecco la mia purea di zucca fatta in casa!

RICETTA DEI MUFFIN ALLA ZUCCA

(ORIGINARIAMENTE IDEATA DA JULIE MONTGOMERY)

INGREDIENTI

4 uova
225g di olio vegetale
450g di farina (magari per metà bianca e metà integrale)
1 cucchiaino abbondante di sale
1 pizzico di noce moscata
450g di zucchero semolato
425g di purea di zucca**
2 cucchiaini di cannella in polvere
340g di gocce di cioccolato
80g d’acqua
EXTRA: 60g di noci

**NOTE SU COME REALIZZARE LA PUREA DI ZUCCA

Se ne state usando una piccola (specie se butternut), togliete il picciolo, tagliatela in due e privatela dei semi. Eventualmente potreste conservare i semi per arrostirli! Dopo di che la mettete a rovescio sulla placca del forno, ricoprendola di olio d’oliva, e lasciando cuocere per circa 1 ora. Quando è cotta e si è raffreddata, togliete la polpa con un cucchiaio, passatela nel mixer per una consistenza più omogenea e il gioco è fatto!

Se state usando delle fette già tagliate, fate lo stesso, tenendo a mente che potrà cuocere più velocemente!

PROCEDIMENTO

1) Preriscaldate il forno a 160°C
2) Oliate o ricoprite di carta forno una teglia da muffin
3) In una ciotola, sbattete gli ingredienti liquidi
4) In un’altra ciotola mescolate gli ingredienti secchi
5) Unite a poco a poco gli ingredienti secchi a quelli liquidi
6) Versate l’impasto negli stampi da muffin
7) Cuocete per 15-20 minuti finché la superficie non diventa leggermente lucida
8) Fateli raffreddare almeno 5 minuti prima di capovolgerli dallo stampo/pirottino
9) Godeteveli con una tazza di tè caldo guardando le foglie che cadono fuori dalla finestra!

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Ti è venuta voglia di provarli?

Faccelo sapere nei commenti!

Immagine predefinita
Ashley Gale
Articoli: 11

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.